Convegno “Convergenza dei saperi e prospettive dell’umano”

Convegno “Convergenza dei saperi e prospettive dell’umano”

Scienziati, tecnologi, umanisti. Si cercano, si incontrano, a volte polemizzano, a volte si integrano in un rapporto dialettico tra prospettive diverse e complementari, ricco di contenuti positivi, ma anche di elementi di contrasto riconducibili alla tradizionale costruzione di sistemi teorici e concettuali “autonomi” in quanto ispirati a specici criteri epistemologici.
Eppure è soltanto dalla costante interazione tra le diverse tipologie di conoscenza che può emergere l’autentica dimensione della persona, con la sua dignità e con aspirazioni ed aspettative bisognose di modelli di organizzazione economica e sociale equi e sostenibili, orientati alla riaermazione di valori arancati dalla morticazione delle mode e dall’usura delle stagioni.
Ci s’intende muovere, così, in una prospettiva storica e metodologica del rapporto tra umanesimo, scienza e tecnologia, sensibile al ruolo del diritto e delle scienze umane nella salvaguardia dei valori in contesti tecnologicamente evoluti, anche con il supporto di testimonianze dalle “zone di frontiera”, dove la conciliazione tra progresso tecnologico e tutela dei valori umani e sociali appare meno scontata e più problematica.
Questo incontro di studio si colloca nell’alveo di una serie di iniziative tese a stimolare una sistematica e fruttuosa interlocuzione fra esperti di diversa formazione culturale e professionale, ed a coinvolgere gli studenti sollecitandone la partecipazione attiva.

In allegato il programma completo.